L’uomo che fermò l’apocalisse, Roberto Giacobbo. Trama e recensione

L’uomo che fermò l’apocalisse, Roberto Giacobbo. Trama e recensione
Rating:

L’uomo che fermò l’apocalisse è un saggio di Roberto Giacobbo che parla di uno di quei momenti della storia che sono dei veri e propri punti critici, in cui le decisioni e le azioni di una singola persona hanno sostanzialmente deciso le sorti dell’umanità.
Se la cosa può suonare normale nel caso in cui parliamo di capi di stato o leader politici, la cosa è molto più strana se parliamo di persone molto più in basso nella scala gerarchica, e nel caso specifico del tenente colonnello dell’Armata Rossa Stanislav Evgrafovič Petrov. Read more

La vera storia di Shaye Saint John, Andrea Roccioletti. Trama e recensione

La vera storia di Shaye Saint John, Andrea Roccioletti. Trama e recensione

Diranno di me – La vera storia di Shaye Saint John, Andrea Roccioletti, AutoRiuniti

Sapevo che Andrea Roccioletti avesse già scritto in precedenza perché in una caffetteria di Torino, qualche anno fa, in mezzo ad altri libri, avevo visto il suo: Bravo a scrivere. Alla ricerca della nerdezza perfetta.

In quel periodo, forse perché ero studentessa, vedere un libro che si poteva prendere senza essere fermati e poi arrestati, faceva scattare in me una sorta di cleptomania. E così, dalle caffetterie, mi ero portata a casa diversi libri, ma quella volta un’amica mi aveva detto di non farlo.
Quando passo di fronte a quella caffetteria, ancora oggi, sovente mi capita di pensare: chissà se c’è ancora il libro di Andrea!.

Read more

Pulphagus, Lukha B. Kremo. Trama e recensione

Pulphagus, Lukha B. Kremo. Trama e recensione
Rating:

Il problema dello smaltimento dei rifiuti è un tema sempre attuale. Non sappiamo mai dove metterli, se bruciarli, e allo stesso tempo non si riesce a riciclare tutto. E se la soluzione fosse quella di inviare tutta la spazzatura su un pianeta artificiale? Forse la creazione di una discarica orbitante potrebbe rendere la Terra un posto migliore, ma come sarebbe la vita in un posto del genere? Sarebbe possibile? E con quali conseguenze?

Lukha B. Kremo, alias Gianluca Cremoni Baroncini, ha provato ad immaginarlo in Pulphagus, un romanzo fantascientifico, vincitore del premio Urania 2015. Un’avventura in cui si intrecciano storie personali e la forza della natura che, in qualsiasi contesto, alla fine ha sempre la meglio. Read more

La fantastica storia di Børge, Antonio Gridi. Trama e recensione

La fantastica storia di Børge, Antonio Gridi. Trama e recensione

Gli ingredienti de La fantastica storia di Børge, racconto fantastico per l’infanzia, sono una foresta norvegese sotto un cielo scuro rischiarato dall’aurora boreale, le montagne coperte dalla soffice neve e un lungo inverno polare.
E come nelle fiabe fantastiche della Norvegia, anche in questa favola di Antonio Gridi, possiamo trovare come personaggi i troll.

Read more

Perché trasformare il proprio libro in eBook interattivo?

Perché trasformare il proprio libro in eBook interattivo?

Che cosa si intende per eBook interattivo?

L’ebook tradizionalmente si legge come un libro cartaceo la cui differenza è nel supporto che lo contiene.
Nell’eBook però è possibile introdurre dei contenuti di approfondimento in versione digitale e multimediale, con elementi di interattività che arricchiscono l’esperienza della lettura da parte del lettore.

Molto spesso ci succede, mentre leggiamo un libro, di immaginare gli ambienti, i volti delle persone e gli oggetti descritti dall’autore, in particolar modo se si tratta di un libro che racconta la storia di un fatto realmente accaduto o la vita e le opere del protagonista in questione.

Read more

Repertorio dei matti della città di Torino, a cura di Paolo Nori. Trama e recensione

Repertorio dei matti della città di Torino, a cura di Paolo Nori. Trama e recensione

Repertorio dei matti della città di Torino è una guida che elenca i pazzi della città come se fosse una guida dei ristoranti o degli alberghi (Paolo Nori) di Torino.
Ho avuto modo di conoscere Paolo Nori durante la sua lettura del Repertorio dei matti della città di Torino nell’ottobre del 2015 presso il Circolo dei Lettori dove, tra l’altro, si sono tenuti gli incontri per la stesura del libro tra il gennaio e l’aprile del 2015. Read more

Trallallibro cos’è?

Trallallibro cos’è?

Trallallibro è un’applicazione che consente la vendita, lo scambio e il regalo di libri. Oltre alle attività di vendita, scambio e dono, puoi conoscere i punti di Book Crossing della tua città.
È un’app gratuita, semplice e sicura, ed è disponibile per Android, smartphone e tablet, ed usa la connessione Internet del telefono 4G – 3G – 2G – EDGE o Wi-Fi, a seconda della disponibilità.
Read more

Svetlana Aleksievič e Goffredo Fofi al Salone Off di Torino

Svetlana Aleksievič e Goffredo Fofi al Salone Off di Torino

Svetlana Aleksievič fa parlare i veri testimoni della storia perché chi porta le stigmate del proprio tempo è il testimone più attendibile, con queste parole Nicola Lagioia, scrittore e direttore del Salone Internazionale del Libro, passa la parola al critico letterario Goffredo Fofi il quale, con un’opera di divulgazione dei libri dell’Aleksievič in Italia, ci ha permesso di conoscere questa grande scrittrice, premio Nobel per la letteratura nel 2015.

Read more

Il cinese a fumetti, Stefano Misesti. Trama e recensione

Il cinese a fumetti, Stefano Misesti. Trama e recensione

Vi ricordate quando alle elementari o alle medie, alcuni dei vostri compagni inventavano un nuovo alfabeto, fatto di forme geometriche o bizzarre, per parlare in codice con un amico?
Mentre leggevo Il cinese a fumetti mi sono ricordata del mio compagno di banco in seconda media che aveva inventato, insieme ai suoi amici della classe, questo alfabeto per scambiarsi, tra un banco e l’altro, un foglio con le informazioni segrete.

Quando il mio compagno di banco scriveva in codice, io mi incuriosivo e cercavo di capire dalle forme quale lettera potesse esserci dietro. In poco tempo ero riuscita a decifrare il codice segreto. Non era stato difficile poiché dalle lettere avevano ricavato una forma più o meno geometrica, da cui si intuiva che il triangolo era la lettera A, e che la stella un po’ cicciona da sembrare un sole era la O e via dicendo.

Read more