Il gallo, Grazia Deledda. Novella

Il gallo, Grazia Deledda. Novella

Il gallo

Il cedro del Libano, 1939

Adesso che gli hanno tirato il collo, si può parlare, di questo gallo, senza odio e senza disprezzo!
Per un mese buono, è il più bello e santo dell’anno, il mese di maggio, il mese di Maria incoronata di rose, l’ardente volatile fu il terrore, il palpito la passione di tutto un quartiere cittadino abitato da persone di valore e di ingegno: e se non generò la strage della famosa gallina della novella di Tolstoi è perché appunto i fatti si svolsero in una zona di intellettualità civilissima e, diciamo pure, di spregiudicatezza stracittadina.

I fatti sono questi (e un giorno forse saranno, con documenti alla mano, rievocati da qualche spulciatore di piccole ma pittoresche cronache antiche). Read more

Pescabolario, Andrea Bersani. Trama e recensione

Pescabolario, Andrea Bersani. Trama e recensione

Alla piscina dello Stadio Monumentale di Torino giravano lo Spot delle Poste Italiane ed io mi ero portata da leggere il libro di Andrea Bersani, Pescabolario – Un vero falso manuale di pesca, con tanto di lemmi, bigattini e tutto il resto – consigliatomi da Angelo Zabaglio, l’autore de L’interpretazione dei sogni di Freud Astaire.

Tra una scena e l’altra, quando le comparse non erano in campo, sorridevo durante la lettura del significato curioso che Andrea Bersani ha dato alle parole che, per motivi alle volte bizzarri, fanno parte del vocabolario di chi vuol diventare un buon pescatore, ma anche di chi vuol conoscere la passione del pescatore per eccellenza, Sampei e la sua canna fatta di magia.

Read more

L’emporio degli umori, Franco Basso. Trama e recensione

L’emporio degli umori, Franco Basso. Trama e recensione

L’emporio degli umori è una raccolta di racconti dove il fil rouge della narrazione sono gli stati d’animo, le emozioni e i sentimenti che influenzano la vita delle persone.
La raccolta si snoda attraverso storie di viaggio, di vita quotidiana, di avventure misteriose, fantastiche e giocose dove i protagonisti sono piccoli uomini di fronte a grandi prove, quelle del nostro tempo (F. Basso).

Read more

La bella addormentata nel frigo di Primo Levi nella versione digitale

La bella addormentata nel frigo di Primo Levi nella versione digitale

La bella addormentata nel frigo è un racconto fantascientifico e distopico di Primo Levi ambientato nella Germania del 2115. Scritto nel 1955 è stato inserito all’interno della raccolta Storie Naturali, composta da 15 racconti e pubblicata nel 1966 per Einaudi, con lo pseudonimo di Damiano Malabaila.

A trent’anni dalla scomparsa dell’autore, avvenuta l’undici aprile del 1987, viene pubblicata, sempre per Einaudi, la versione digitale de La bella addormentata nel frigo che si può scaricare gratuitamente dal sito Primolevi.it o direttamente dall’Apple Store. L’ebook è caratterizzato dall’interattività dei contenuti di approfondimento e il lettore potrà decidere liberamente se accedere a tali contenuti multimediali e digitali oppure, scegliere di leggere il racconto come un libro tradizionale. Read more

Il vento non lo puoi fermare, Elvira Serra. Trama e recensione

Il vento non lo puoi fermare, Elvira Serra. Trama e recensione

Sono stata alla presentazione de Il vento non lo puoi fermare al Circolo dei Lettori di Torino, invitata dal Circolo Sardo A. Gramsci che ho avuto modo di conoscere attraverso la lettura di un libro che vedeva come protagonista la Sardegna.

Ed è parlando della Sardegna che incomincia il dialogo tra Massimo Gramellini ed Elvira Serra, con un ringraziamento ai sardi e al Circolo A. Gramsci per essere lì a sostenerla.
Come riporterà sulla sua pagina Facebook, Elvira confessa di aver avuto paura che la Sala Grande del Circolo dei Lettori restasse vuota e di aver sottovalutato il fattore S (Sardegna), che invece ha risposto numeroso al suo invito. Read more

Demons, Micaela Baccarani. Trama e recensione

Demons, Micaela Baccarani. Trama e recensione

Demons I tre regni Oscuri di tenebra è una trilogia fantasy particolare poiché si focalizza sulla visione dei malvagi, sul loro vivere eterno in quanto creature della notte immortali che abitano Pyrexia.

Pyrexia è la terra dei vulcani in erosione, della lava che rende la vita inospitale ai comuni mortali e per questo prosperosa per le creature di fuoco, i demoni.
I Demoni, queste creature misteriose, dalle mille facce e mille volti. Alcuni enormi, mostruosi alti fino a tre metri con aspetto di bestie uscite dai peggiori incubi.

Read more

L’agnello pasquale, Grazia Deledda. Novella

L’agnello pasquale, Grazia Deledda. Novella

L’agnello pasquale

Il flauto nel bosco, 1923

Il ragazzo stava seduto a studiare, ma tendeva l’orecchio per sentire se il padre tornava, perché al padre, terrazziere alla giornata spesso disoccupato avevano finalmente promesso un posto fisso, e da questo dipendeva forse l’avvenire del figlio.

Ci si erano messi di mezzo i preti, perché il terrazziere era un uomo religioso fino alla semplicità; e dunque si sperava in bene. Infatti l’uomo tornò a casa con un viso beato: aveva ottenuto.
Aveva ottenuto un posto di aiutante interramorti con lo stipendio fisso di lire cinquecento al mese, oltre le mancie.

Read more

Dammi i tuoi occhi, Mirko De Frassine. Trama e recensione

Dammi i tuoi occhi, Mirko De Frassine. Trama e recensione

Avevamo lasciato Sher e Lisa sconvolti dalla perdita del loro amico Lorenzo nel primo romanzo della saga di The Custodian. In Dammi i tuoi occhi, secondo volume, continuano le avventure dei due protagonisti sullo sfondo del fumetto The Custodian ispirato dal loro amico Lorenzo, alla continua ricerca della verità. Read more

Santuzza Calì, intervista alla costumista e scenografa

Santuzza Calì, intervista alla costumista e scenografa

Santuzza Calì e L’Italiana in Algeri al Teatro Regio di Torino

Quando arriva febbraio, anche se sono passati due anni e la mia vita ha preso una direzione diversa da quella che immaginavo, o forse proprio per questo motivo, mi ritorna in mente il periodo in cui svolgevo la tesi per la laurea specialistica presso l’Accademia Albertina di Torino.

Il mio lavoro di tesi consisteva nel realizzare i bozzetti definitivi per i costumi de L’Italiana in Algeri di Rossini, e a questo proposito avevo sentito via telefono Santuzza Calì, per conoscere anche il suo pensiero sull’Opera. Gentilmente aveva risposto alle mie domande e sarei rimasta ad ascoltarla per ore raccontare le sue storie, facendomi intravvedere meravigliosi mondi. Read more